Il pericoloso motivo per cui non dovresti sforzarti di piacere a tutti.

In questo articolo ti parlerò del pericoloso motivo per cui non dovresti sforzarti di piacere a tutti.

Non essere a conoscenza di questo importantissimo “motivo pratico” ti porterà a vivere una vita triste e all’insegna del malessere, oltre a rischiare di giocarti l’al di là.

E non sto esagerando. Conosco persone che non avevano chiari i concetti che andremo ad approfondire in questo articolo: si sono letteralmente rovinate la vita con le proprie mani, in balia delle convinzioni sbagliate e delle paranoie.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, facciamo una banale ma indispensabile premessa.

SII TE STESSO, MA CURA I TUOI DIFETTI.

Non sforzarsi di piacere a tutti NON SIGNIFICA non curarsi dei difetti che potrebbero rendere una persona odiosa.

Faccio degli esempi: se una persona è eccessivamente scontrosa, oppure se racconta bugie per impressionare le persone, o ancora se ha problemi nel comunicare efficacemente ciò che pensa, o è sgarbata e prepotente, allora dovrebbe lavorare sui suoi difetti.

Se ci accorgiamo di avere una caratteristica considerata universalmente sbagliata, dobbiamo lavorare per migliorarci.

Se ci accorgiamo di avere un comportamento che è condannato da Allah e dal Suo Profeta (s), allora dobbiamo lavorarci su fino ad estirparlo o almeno ridurlo al minimo.

Nota: lavorare su noi stessi è la grande jihad – più precisamente jihad annafs – ovvero sforzarsi di combattere il male che è dentro di noi.

Insomma, sii te stesso, ma cura i tuoi difetti.

Detto questo passiamo al nostro…

PERICOLOSO MOTIVO PER CUI NON DOVRESTI SFORZARTI DI PIACERE A TUTTI.

In base a come ti comporti, attrarrai un certo tipo di persone e ne respingerai delle altre.

Se sarai te stesso sicuramente risulterai antipatico ad un certo numero di persone, ma contemporaneamente ne attrarrai delle altre, compatibili con il tuo modo di fare e di essere.

Facciamo qualche esempio:

Se sei una persona decisa, alcune persone penseranno che sei cocciuto, altre ti troveranno determinato.

Se sei una persona sensibile, alcune persone ti penseranno debole, altre diranno che hai un cuore grande.

Se sei una persona entusiasta, alcuni penseranno che sei esaltato, mentre altri ti troveranno appassionato e positivo.

Insomma, dobbiamo metterci in testa due cose:

  1. La prima è che ogni caratteristica del nostro modo di essere ci procurerà degli “haters“, ovvero delle persone che non ci gradiscono. Su questo non c’è ombra di dubbio, perché non puoi in nessun modo compiacere tutti… in nessun modo!
  2. La seconda cosa che dobbiamo metterci in testa è ancora più importante (e positiva): per ogni comportamento, per ogni atteggiamento che avremo, ci saranno delle persone che ci troveranno gradevoli, simpatici e addirittura di ispirazione.

Voglio raccontarti un breve aneddoto:

L’altra sera a cena chiacchieravo con mia moglie su una serie Tv di Netflix che stiamo guardando insieme.

Praticamente lei odiava il protagonista. Lo detestava. Per me invece era un mito assoluto.

Questa piccola esperienza mi ha fatto riflettere: abbiamo conosciuto insieme lo stesso personaggio, l’abbiamo visto agire nelle stesse situazioni, l’abbiamo sentito dire le stesse parole… e nonostante tutto, la nostra opinione su di lui era divergente.

Un altro esempio: da ragazzino i miei amici ed io eravamo degli appassionati di Dragon Ball (se non conosci Dragon Ball devi uscire subito da qui, farti una cultura e poi se vuoi puoi rientrare nel blog!).

Quando ci trovavamo a parlarne ci scoprivamo sempre divergenti su chi fosse il personaggio migliore della serie. Per alcuni era Goku, per altri Vegeta, altri ancora amavano Gohan, per non parlare di quelli che invece avevano perso la testa per il genio delle tartarughe.
E così via.

Insomma, penso che tu abbia capito cosa voglio dirti: non tutti hanno gli stessi gusti quindi non possiamo piacere a tutti.

Quindi il pericoloso motivo è che se cerchi di piacere a tutti, combini un disastro.

Sai perché?

Immagina di voler piacere a un gruppo di persone a cui stai sulle scatole: proverai a cambiare alcune cose di te che non sono universalmente sbagliate, proverai ad atteggiarti in maniera diversa da come sei abituato, intraprenderai scelte che non ti fanno felice, proverai a parlare diversamente, magari cercando di tirar fuori discorsi su argomenti che piacciono a loro.

Così facendo potresti procurarti le loro simpatie (forse).

Ma questo ti porterà a un’altra PERICOLOSISSIMA conseguenza. Potresti far allontanare da te le persone che invece ti avrebbero apprezzato per quello che sei.

Sul lungo termine cosa può succedere?

Un destino tristissimo: ti troverai a fingere tutto il tempo con gente con la quale non sei compatibile, abbandonato da coloro con i quali invece potevi comportarti in maniera naturale.

Ora dimmi: secondo te ne vale la pena?
Direi proprio di NO. Meglio essere se stessi e vivere con chi è compatibile con noi.

La cosa più grave di tutto questo è che, se non si cura questa tendenza a voler piacere agli altri a tutti i costi, si rischia di avere grossi problemi anche con la fede e la pratica religiosa.

Quanti si vergognano a dire ai propri amici di dar loro 5 minuti di tempo per la preghiera?
Quante si vergognano di interrompere le proprie amiche mentre queste stanno sparlando di una persona non presente?
Quante si sono tolte il velo per essere più compatibili con il giro di persone che frequentavano?
Quanti ragazzi si mettono a fumare o bere per essere accettati in un gruppo?

Purtroppo tanti. Troppi.

Quindi ricordo a me stesso e a te che non c’è in gioco solo la vita terrena – che comunque è relativamente breve – ma è in gioco tutta l’eternità.

Temere il giudizio della gente e cercare di piacere a tutti è condannato anche da Allah nel Corano, in Surat At-Tawba:

 

“Li temete? Allah ha ben più diritto di essere temuto, se siete credenti.”

 

CONCLUSIONI.

Siamo al momento dei saluti e delle raccomandazioni.

Con questo articolo spero di averti convinto ad essere la persona che sei.

Migliorati, confrontati, evolvi verso il meglio, sii gentile con tutti…ma non cercare di piacere alla gente sforzandoti di essere ciò che non sei o tradendo i tuoi principi. Soffriresti molto e avresti solo da perdere, in questa vita e nell’altra.

Se questo tema ti interessa, in futuro scriverò nuovamente su questo tema, affrontandone alcuni aspetti che qui ho scelto di tralasciare per motivi di lunghezza.

Per rimanere aggiornato sui prossimi articoli e sulle varie attività di Vita Islamica puoi iscriverti alla newsletter cliccando qui.

Spero di esserti stato utile.

Abed Elbakki

, , , ,

Post navigation

Abedelbakki

Eterno studente di scienze islamiche, appassionato di storia islamica, filosofia e psicologia. Fondatore di www.vitaislamica.it

2 thoughts on “Il pericoloso motivo per cui non dovresti sforzarti di piacere a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *