L’esistenza di Dio in pillole #1

L’esistenza di Dio.

Quante parole si sono spese al riguardo?

Mentre in realtà basterebbe avere un po’ di silenzio nella mente e riflettere.
Basterebbe spegnere la TV, le preoccupazioni per i soldi, per gli esami, le mode, le pressioni sociali e andare in un posto tranquillo da soli a riflettere.

A questo proposito, su questo blog, oltre a tutto il resto, vorrei scrivere una serie di piccoli articoli che ci aiutino a riflettere sul Creatore, su Dio. Su Allah l’Altissimo.

Pronto per la prima Pillola? Cominciamo!

Pensa alla capacità, data per scontata, di riconoscere un viso.

Quando si guarda qualsiasi cosa, il cervello scompone le informazioni visive in elementi separati quali il colore, la profondità, il movimento e la forma, e lavora simultaneamente su ogni aspetto, prima di ricomporre le diverse componenti. (tratto da Psicologia sociale, David G. Myers)

Che cavolo hai scritto? Abe, non puoi cominciare un articolo con una frase così complicata, boia!!

Allora: quando guardi una scena, il nostro cervello non la elabora tutta insieme.

Ah si? E come fa?

La scompone in elementi separati, come il colore, la profondità, il movimento e la forma. Poi lavora in parallelo su ogni aspetto. Solo alla fine ricompone le diverse componenti.

Ora, la domanda che sorge a me è:
Se fosse un computer a fare questa cosa, ci crederesti che si è assemblato e programmato da solo?

Ci crederesti che un’esplosione di qualche miliardo di anni fa avrebbe generato, a partire da pochi elementi combinati, un computer del genere?

Per me sarebbe inverosimile.

Considerando che l’uomo ha anche un sacco di altre “funzioni”, ancora più complesse, tutte complementari tra loro e che perseguono alcuni obiettivi noti, come potremmo esistere per caso?

“La religione è l’oppio dei popoli” diceva qualcuno: ne siamo sicuri?

Io direi così:

“La religione è, talvolta, usata come oppio per i popoli”.

Non è forse più ragionevole?

Dimmi cosa ne pensi nei commenti e, se non è un disastro per te, condividi 😉

Tuo fratello,

Abedelbakki

Post navigation

Abedelbakki

Eterno studente di scienze islamiche, appassionato di storia islamica, filosofia e psicologia. Fondatore di www.vitaislamica.it

4 thoughts on “L’esistenza di Dio in pillole #1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *